Le norme ISO sono norme con riconoscimento internazionale che permettono la certificazione (rilasciata da un ente terzo) di un’azienda su temi specifici.
Tutte le certificazioni sono ottenibili a qualunque tipo di azienda prescindendo dalla dimensione e dal tipo di attività.
ISO9001:2015 – Sistema di Gestione per la Qualità (la norma più diffusa, oltre 140mila certificati in Italia, fa riferimento ai principali processi di business e “educa” l’azienda ai sistemi di gestione. Prerequisito per molte gare pubbliche e punteggio per gare e progetti finanziati. Per le aziende certificate è riconosciuto uno sconto del 50% sulle fideiussioni richieste nelle gare.
ISO14001:2015 – Sistema di Gestione Ambientale, come dice il nome afferisce il rispetto di tutte le regole ambientali, attenzione al mondo green in ambiti particolari come il codice degli appalti, il mondo agrifood, etc.
OHSAS18001 che sarà progressivamente sostituita (obbligatorio dal 2021) dalla ISO45001:2018 – Sistemi di Gestione per la Salute e Sicurezza sui luoghi di lavoro. Come dice il nome il focus è sul rispetto del Testo Unico Sicurezza (D.lgs 81/08 e s.m.i). Il vantaggio importante di questa certificazione è l’accesso al modello OT24 dell’inail in modo permanente con uno sconto sul premio inail che va dal 5 al 28% in funzione della dimensione aziendale.
ISO22001:2018 – Sistemi di Gestione per la Sicurezza Alimentare. Anche questa ha un nome che si spiega da solo. Sistemi di gestione che si sommano agli obblighi ex HACCP. Permette una migliore gestione dei temi alimentari. Spesso obbligatoria per lavorare con la GDO.
ISO27001:2017 – Sistemi di Gestione per la sicurezza delle Informazioni. In un momento di grande attenzione al tema privacy questa certificazione permette di dare garanzie ai proprio Clienti circa la sicurezza delle informazioni. Sempre richiesta quando si lavora con Banche, Agenzia Entrate, etc. Sta prendendo sempre più piede e importanza.
EN9100:2018 – sistemi di gestione per la qualità nei settori avionica, militare e spazio